Disturbo post-traumatico da stress-EMDR

disturbo post traumaticoIl disturbo post-traumatico da stress si può sviluppare in un soggetto che ha provato, assistito si è trovato di fronte ad un evento potenzialmente mortale, con pericolo di morte o gravi ferite, o ad una minaccia alla propria integrità fisica o a quella degli altri. Le reazioni del soggetto sono continue e prolungate sebbene si riferiscano ad eventi risalenti a molto tempo prima e sono caratterizzate da sensazioni di paura, vulnerabilità o orrore intensi, incubi e flashback improvvisi e intrusivi dell’evento traumatico. Ne consegue l’evitamento di cose o persone che possono ricordare l’evento.

Le reazioni di stress di per sé sono adattive nel genere umano in quanto ci mettono in uno stato di allarme che ci rende pronti a difenderci o ad attaccare in prossimità di un pericolo. Queste reazioni diventano però un disturbo, un problema, nel momento in cui si cronicizzano per cui si è costantemente in una condizione di allarme.

Sul piano terapeutico, il trattamento d’elezione per questo tipo di disturbo è l’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing), tecnica che va ad agire terapeuticamente sul ricordo dell’esperienza traumatica in modo che questo sia integrato e assorbito nel sistema della persona.